La piccola storia dell’Osteria della Gioia

CHI SIAMO

L’Associazione di Volontariato «Gli Amici di Elena» – ONLUS nasce nel 2006 con lo scopo di affrontare, alleviare e, se possibile, risolvere le situazioni di sofferenza, di solitudine, di disagio delle persone con disabilità, favorendone l’inserimento nelle attività scolastiche, sportive, lavorative e del tempo libero.

Tutto questo valorizzando le personalità di tutti, stabilendo rapporti e collaborazioni con altri Enti e Associazioni, sensibilizzando l’opinione pubblica sui problemi che la disabilità comporta.

L’Associazione opera in Rovigo e zone limitrofe, promuovendo l’autonomia delle persone con disabilità. L’obbiettivo è il raggiungimento di una vita vissuta in una «normalità» di cui l’handicap fa parte.

Le attività proposte tengono conto dei desideri, delle capacità e delle inclinazioni degli utenti, prima tutto, ciò che si fa deve piacere, come dice il nostro motto:

l'importante è

Questo motto è nato da Elena, un’atleta disabile morta precocemente, a cui è stata dedicata la nostra associazione. L’importante è divertirsi sembra una frase banale, in realtà porta con sé un concetto fondamentale di rispetto nei confronti della persona con disabilità. Spesso infatti succede che vengono proposte loro delle attività senza nemmeno porsi il problema se queste attività sono di loro gradimento.

Da questa attenzione, nel 2012, si sviluppa l’idea di aiutare alcuni giovani adulti disabili a crescere nella loro autonomia attraverso un’esperienza in cucina.

L’obiettivo iniziale non è ambizioso: fare in modo che questi ragazzi, li chiamiamo così anche se alcuni di loro superano i 40 anni, imparino a cucinarsi un piatto di pasta ed una bistecca senza farsi del male e senza incendiare la cucina.

Osteria della Gioia

La cosa funziona in modo molto semplice. Utilizzando un appartamento dell’Associazione questi ragazzi si ritrovano ogni 15 giorni, fanno la spesa, preparano la cena, mangiano insieme e poi riordinano l’appartamento. Il tutto sotto la guida di qualche volontario.

La cosa piace ai ragazzi al punto che si decide di renderla un’iniziativa stabile.

All’avvio del secondo anno di attività però un’altra associazione “Pianeta Handicap” ci chiede la disponibilità dell’appartamento per un Progetto di “Casa Famiglia” che altrimenti rischia di saltare. Ci sembra che questo progetto sia più importante del nostro e lasciamo loro l’utilizzo del nostro appartamento.

Noi troviamo ospitalità presso il “Marvelli”, Centro Parrocchiale del Duomo di Rovigo. Qui gli spazi, ed anche i costi, sono maggiori, così, per far fronte alle spese, decidiamo di invitare alle nostre cene amici e parenti che ci lasciano in cambio un’offerta. Questo ci permette di pagare le spese e ci porta a preparare cene anche per 40÷50 persone.

È così che riceviamo dalla Provincia di Rovigo la richiesta di preparare una cena per un centinaio di persone nell’ambito di una manifestazione provinciale.

Per fare questo ci appoggiamo ad un vero ristorante, “Il Canaletto” di Rovigo, e il 31 marzo del 2014 abbiamo a cena 120 persone. I ragazzi non sono per nulla spaventati da questa iniziativa, al contrario dimostrano impegno e serietà.

Cominciamo a pensare che forse, per qualcuno di loro, l’ambito ristorativo potrebbe diventare un lavoro protetto. Poco a poco le nostre cene si trasformano in un corso di ristorazione vero e proprio, anche con la collaborazione con docenti e studenti dell’Istituto Alberghiero “Cipriani” di Adria.

Nasce così l’Osteria della Gioia: “osteria” perché la spontaneità dei nostri ragazzi si addice di più alla familiarità dell’osteria che all’etichetta del ristorante; “della gioia” perché è questo ciò che si legge sul volto dei nostri ragazzi quando lavorano.

Il percorso permette di far emergere le doti, i limiti e le inclinazioni dei ragazzi. Più di 20 sono quelli che incrociano il percorso, alcuni non si sentono però portati per questo tipo di attività e si orientano su altre opportunità che l’Associazione offre loro. Attualmente sono 12 i ragazzi che attendono l’avvio di un percorso lavorativo protetto, ma siamo certi che fuori ce ne sono molti altri che aspettano.

L’incontro con l’Amministrazione comunale di Villanova del Ghebbo ci permette di trovare non solo un luogo che potrebbe essere adatto alla nostra attività, ma soprattutto la straordinaria sensibilità di persone che capiscono che è possibile trasformare l’handicap in una risorsa.

Quanto è successo in questi anni è costellato dall’entusiasmo dei ragazzi, dalla partecipazione di tanti volontari di buona volontà, dal sostegno di molte persone che capiscono il valore di ciò che sta succedendo e da tanti “piccoli grandi miracoli” della Provvidenza che è il vero architetto di questo percorso.

A noi il compito di realizzarlo!

GET IN TOUCH!

METTIAMOCI IN CONTATTO!

Compila il form sottostante per metterti in contatto con noi!

I campi contrassegnati dal simbolo * sono obbligatori.







+39 347 221 9458

Via Sabbioni, 5
45020 – Villanova del Ghebbo (RO)

info@osteriadellagioia.it